COME I GENITORI VIVONO LA DISABILITA' DEL FIGLIO (PEDAGOGIA) (Italian Edition)

エディターレビュー
Un libro che descrive la disabilità in due modi differenti di riflessione; la ricerca pedagogica e il cinema. La comunicazione di massa cinematografica ha la capacità e la forza di sensibilizzare una comunità su aspetti sociali e culturali a beneficio della collettività. I cinque film proposti in questo libro hanno lo scopo di illustrare come la disabilità non può essere solo una "questione di famiglia" ma riguarda l'intera comunità vicina e lontana.
La "quotidianità della diversità" dal punto di vista dei genitori, in base alla loro esperienza di vita, non devono essere considerati secondi a nessun specialista in quanto, tutti lottano per uno stesso fine; far si che non ci siano barriere di alcun tipo fra disabilità e normalità. I servizi pubblici e privati hanno certamente un ruolo importante nella promozione e gestione di iniziative per l'inclusione sociale di ogni singola persona. Risulta fondamentale, però, recuperare le competenze di tutte le famiglie che devono partecipare attivamente ai loro processi d'integrazione in ugual misura e opportunità.

Partendo dal microsistema familiare si può far emergere le qualità di una "famiglia speciale" perché si è comunque genitori e sempre si educa sia che il figlio sia "normale" oppure no. Solo attraveso, quindi, una capacità di confronto reale e vera si può costruire una società che sia alla portata di tutti e di capace di accogliere ogni singola persona.

Più che dell'attivazione di nuovi servizi specialistici, comunque importanti, questo cammino dipende dalla capacità di attivare forme di comunicazione e relazione tra il mondo della disabilità e la società intera, al fine di rendere la comunità un luogo accessibile a tutti e capace di soddisfare le singole necessità nel voler realizzare i "progetti di vita" di ciascun cittadino.
Amazonレビュー
amazon検索